Benessere Speciali

Tradizioni Orientali. La Danza Orientale, i suoi benefici sul corpo e la mente

Tradizioni Orientali. La Danza Orientale, i suoi benefici sul corpo e la mente. Le origini storiche e le tradizioni popolari

tradizioni orientali la danza orientaleLA DANZA DEL VENTRE
Nasce in Medio Oriente e si collega ad antichi culti religiosi che celebravano la fertilità nelle società matriarcali della Mesopotamia. È la danza delle donne per le donne, si narra che venisse danzata intorno alla gestante durante il parto.
La Danza del Ventre ha origini in Algeria, Tunisia, Egitto , paesi arabi.
Nel XIX secolo i viaggiatori occidentali recandosi in Oriente ed osservando le danzatrici con i loro movimenti veloci di addome e fianchi, coniarono il termine.

DANZA DEL VENTRE
Ma vediamo insieme quali sono i benefici di questa magnifica disciplina dalle antiche origini.
– Rilassa il corpo, lo spirito e la mente
– Rafforza e delinea le braccia
– Aiuta la memoria e la creatività
– Corregge la nostra postura
– Rende eleganti e femminili
– Rassoda e brucia calorie
– Tonifica e modella i muscoli addominali
– Aiuta la nostra agilità ed autostima
– Allevia i sintomi premestruali
– Favorisce la circolazione
– Aiuta a socializzare e dona allegria 

La Danza del Ventre è particolarmente adatta al corpo femminile, perché aumenta la flessibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino, ma soprattutto della pancia: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellano la linea e giovano agli organi interni.

LA DANZATERAPIA
I benefici psicofisici sono notevoli, danzando rinforziamo e miglioriamo il nostro corpo, infatti la danza orientale tonifica le cosce, migliora l’agilità delle articolazioni e sembra ritardare l’osteoporosi, migliora la postura e rafforza il pavimento pelvico. Durante la Danza i movimenti di anca, i cerchi, le figure di otto, fanno sì che le giunture e i legamenti della parte bassa della schiena e del bacino, si muovano attraverso sequenze dolci. C’è un miglioramento della circolazione sanguigna, del transito intestinale, dei dolori mestruali e di quelli della colonna vertebrale, sia a livello lombare che cervicale Può essere rivolta anche alla prevenzione e al recupero di disturbi psicopatologici, trasmette un senso di rinascita. I movimenti di questa antica danza risvegliano l’energia femminile e si ricollegano ai 7 chakra, ossia 7 vortici di energia posizionati in 7 punti del corpo, un flusso di energie invisibili.

Ventre, come scatti del bacino in avanti, ondulazioni, ma anche i passi, che richiedono l’equilibrio della zona pelvica come centro del nostro corpo, noi usiamo e stimoliamo il PRIMO CHAKRA (Muladhara) di colore rosso, si trova al centro del nostro corpo, tra ano e genitali, indica la nostra appartenenza alla terra, i nostri bisogni fisici.
A questo chakra è associato il senso dell’olfatto. La frase associata a questo chakra è IO SONO.
Quasi tutti i movimenti come l’otto, il sole, la luna, il serpente, lo shimmy, il fiocchetto sono associati al SECONDO CHAKRA DEL SACRO (Svadhisthana) di colore arancione si trova nel basso addome, e riguarda tutto l’apparato riproduttivo. A questo chakra è associato il senso del gusto e riguarda la nostra emotività, la nostra sessualità, lo stato emozionale. La frase associata a questo chakra è IO SENTO.
Attraverso la respirazione diaframmatica che si pratica negli scatti della pancia in avanti e indietro, nel serpente, stimoliamo il nel cammello TERZO CHAKRA o plesso solare (Manipura), è di colore giallo e si trova tra l’ombelico e la base dello sterno (stomaco), riguarda il potere personale, l’autodeterminazione.
E’ associato al senso della vista. La frase associata a questo chakra è IO POSSO.
Nei movimenti del busto e del petto, gli scatti con il petto, le rotazioni del busto e del petto, il fiocchetto con il petto, stimolano il QUARTO CHAKRA del cuore (Anahata) di colore verde e rosa si trova al centro del petto, e riguarda l’amore e le relazioni.
A questo chakra è associato il senso del tatto. La frase associata a questo chakra è  IO AMO.
Con tutti i movimenti della testa, le rotazioni, i giri stimoliamo il QUINTO CHAKRA della gola (Vishuddha) di colore blu, si trova alla base del collo, e riguarda la sfera della comunicazione. A questo chakra è associato il senso dell’udito.
Ma soprattutto lo stimoliamo in un gruppo, con la comunicazione con le altre persone, il senso del gruppo è molto importante, scambiarsi opinioni, consigli, passioni è l’anima della Danza del Ventre.
La frase associata a questo chakra è IO COMUNICO.
Con la visualizzazione dei movimenti prima di eseguire un passo stimoliamo il SESTO CHAKRA del terzo occhio (Ajna), di colore indaco, si trova al centro della nostra fronte, e riguarda l’intuito e la percezione.
A questo chakra è associato il sesto senso. Infatti visualizziamo con l’occhio dell’immaginazione, che è appunto il terzo occhio.
Visualizziamo un otto e un sole da seguire in una coreografia. E’ stimolata anche la vista per seguire l’insegnante ed essere in sintonia con il ritmo. A questo chakra è legata la frase IO VEDO.
Quando danziamo dobbiamo sempre ricordarci la corretta postura e si stimoliamo il SETTIMO CHAKRA Settimo della corona (Sahasrara), di colore bianco e oro, si trova sulla sommità del capo, e riguarda la spiritualità. È il chakra più elevato ed è fuori dal nostro corpo, sopra la testa, ci mette in contatto col mondo spirituale. Il senso associato è OLTRE IO.
Se analizziamo la posizione corretta della schiena che assumiamo nella Danza Orientale possiamo vedere che la spina dorsale diventa una linea perfetta che
collega la nostra testa al centro del nostro corpo, anche la testa deve essere
dritta, FORMIAMO COSì LA KUNDALINI.

Nella postura corretta siamo quindi un perfetto canale tra l’energia del cielo e l’energia della terra.

A questo chakra è legata la frase IO SONO COLLEGATO CON IL DIVINO chi ha disfunzioni con questo chakra porta sfiducia, cinismo, scarsa fede.

di Natascia e Romina Malizia
Teacher Bellydancer
Accademia Danza Zahir Egypt di Jamila Bastet
Opes Benessere – C.O.N.I.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: